IL CORTEO STORICO

Nella sera del 11 Agosto va in scena il Corteo Storico, evento fortemente legato alla storia del costume e attinente all’epoca che va dal 1450 al 1499, considerato il periodo di massimo splendore culturale, artistico della Città di Montefalco grazie ala presenza del favoloso pittore fiorentino Benozzo Gozzoli, che con gli affreschi realizzati presso la Chiesa Museo di S. Francesco diede l’avvio da Montefalco al Rinascimento nella regione.

Ogni quartiere per l’occasione realizza un Corteo (che sfilerà anche nelle serate del 14 e del 19 Agosto) composto da Porta palio, Porta Stemma, Guardie e figure nobiliari che indossano abiti realizzati con stoffe pregiate (velluto, velluto damascato, broccato e seta preziosa), ricamati con perle e pietre e partiture dorate che ricordano il periodo rinascimentale, realizzati da maestri di sartoria e costumisti con esperienza decennale.

La realizzazione di tutti gli abiti nobiliari, compresi copricapi, calzature, accessori, è curata con grande attenzione dai Responsabili del Corteo dei quattro quartieri che fanno parte di una Commissione Storico-Artistica (CSA) creata più di 15 anni fa proprio per garantire l’attinenza al periodo. Il Corteo viene realizzato con grande attenzione e rigore prendendo ispirazione da dipinti, tradizioni e usi e costumi dell’epoca rinascimentale.

I figuranti dei quattro quartieri, insieme al gruppo nobiliare dei rappresentanti del Comune di Montefalco e dell’Ente Fuga sfilano in magnificenti abiti d’epoca per le vie del Centro Storico, passando dal Corso Mameli fino alla Piazza del Certame.

Oltre 400 figuranti del Corteo Storico riservano al visitatore un meraviglioso spaccato di vita dell’epoca, anche attraverso un’attenta ricostruzione storica e la più scrupolosa ricerca del costume. Rivivono nel corteo storico le atmosfere della seconda metà del XV secolo, le sue luci, le sue ombre, i fervori, i fermenti della Città di Montefalco, che in quel momento della storia, toccò i vertici del suo fulgore artistico, culturale e sociale.

Ogni anno una giuria di esperti composta da esperti di storia del costume, di storia dell’arte e di sartoria, scenografia e costume, valuta secondo i criteri previsti dal Regolamento, stilato per la prima volta nel 2015 da parte della CSA.

Dal 2015 il corteo nobiliare inoltre si arricchisce con un’allegoria, una rappresentazione curata da ogni quartiere che raffigura tableau vivant di dipinti dell’epoca, scene dalla mitologia o momenti di vita quotidiana quattrocentesca. Il Quartiere vincente per il Miglior Corteo/Allegoria riceverà un premio messo in palio dall’Associazione “Un Sorriso per Te”.

GLI SPETTACOLI DEI QUARTIERI

Il 13 Agosto la Piazza si trasforma in un vero e proprio teatro a cielo aperto.
Ogni anno i quattro Quartieri si cimentano in una coinvolgente rappresentazione a tema di carattere storico, frutto del costante impegno dei responsabili dei cortei.
Lo spettacolo, cui prendono parte oltre trecento figuranti, è il risultato di una particolare visione di un tema assegnato che varia ogni anno per rinnovare la curiosità e l’attenzione di un pubblico che, sempre più numeroso, partecipa a questo appuntamento.

Dal nulla, grazie al lavoro e alla passione di persone non professioniste e dalla collaborazione dei  quartieranti nascono scenografie meravigliose, splendidi costumi e accessori di scena, accompagnati da musiche travolgenti e dalle interpretazioni dei quartieranti attori per una sera che recitano testi inediti dentro e fuori dalla scena.
La splendida Piazza del Comune diviene, per l’occasione, incantevole palcoscenico e scenario di quattro rappresentazioni raffinate, storie fantastiche raccontate attraverso scenografie e strutture complesse, musiche meravigliose e testi ammaliatori, accompagnati da disegni luci che coinvolgono gli spettatori trascinandoli in atmosfere perdute e sensazioni d’altri tempi.

Alla Giuria composta da esperti di storia dell’arte, di  teatro, di recitazione, di costume e di musica e selezionata ogni anno dalla Presidente della C.S.A., l’arduo compito di scegliere, in base a criteri decisi nel regolamento, quale sarà lo spettacolo che si aggiudicherà il premio finale

Al di là di ogni giudizio gli spettacoli fanno sempre sognare, emozionare e commuovere il pubblico che con stupore assiste alle rappresentazioni